la prima forma di libertà è quella del pensiero

ciao bella ciao bella ciao…

Quella che si sarebbe potuta archiviare come una perdonabile svista;  una porcata sfuggita di senno per non essersi posti alcun  problema nel concedere o meno il patrocinio e la sala comunale, visto che la richiesta per il giorno 25 aprile (casualmente anniversario  della liberazione) , proveniva da una tranquillizzante associazione di devote di Medjugorje; un perdonabile errore causato dai fumi di incenso che annebbia palazzo di città: tutto questo non c’è stato, anzi.  Non essendoci state né  scuse nè  ammissioni di errori, il tutto si sta trasformando in una tragicommedia dalle dimensioni smisurate che mette in ridicolo  la città intera.  Il convegno dei reazionari ultracattolici e omofobi, organizzato dalle pie donne e dall’associazione giuristi per la vita si terrà sotto le insegne dello stemma civico nella sala consiliare  proprio il 25 aprile.  La non troppo ingegnosa pezza per l’incidente sarebbe che è  cosa  buona e giusta,IMG_20160423_163127 secondo il  comunicato ufficiale dell’assessore Scialpi e del sindaco Ancona, dare spazio e libertà di parola  a chiunque in nome della democrazia che viene festeggiata quello stesso giorno. Segue una non richiesta lezioncina sui valori costituzionali, poco convincente  e raffazzonata, che offende l’intelligenza dei tanti sdegnati  per la sponsorizzazione comunale e l’utilizzo della più simbolica sala del palazzo comunale nella data più  simbolica della Repubblica italiana, quella della sconfitta del nazifascismo e della sua ideologia. Un anniversario che meritava di meglio. Anche una scusa più  plausibile per essersene dimenticati. 

Tags: , , , , , ,

Lascia un commento